Presentazione Piano di Governo del Territorio

Il Piano di governo del territorio ( PGT) è un nuovo strumento urbanistico introdotto in Lombardia dalla legge regionale lombarda n.12 dell'11 marzo 2005.

La L.R. n. 12/05 e s.m.i., ha fortemente innovato la forma del piano urbanistico comunale, che ha origine nella legge urbanistica n. 1150/1942 e che senza particolari  modifiche è stata fatta propria dalle legislazioni regionali fino alla fine degli anni 1990 circa. 
Con la legge urb. reg. n. 12/2005 si rompe la tradizionale gerarchia tra piani basati sul principio della conformità, articolando meglio tra la dimensione programmatoria (documento di piano DP) dell’assetto della città e quella fondiaria  tipica e propria del piano urbanistico.
La Struttura del PGT (DP, Piano delle Regole, Piano dei Servizi).

Il Documento di Piano (DdP) è lo strumento che identifica gli obiettivi ed esprime le strategie che servono a perseguire lo sviluppo economico e sociale, nell'ottica di una valorizzazione delle risorse ambientali, paesaggistiche e culturali. Nell’ottica individuata dalla Regione ha una validità minima quinquennale.

Il Piano delle Regole (PdR) è lo strumento di controllo della qualità urbana e territoriale che disciplina l'intero territorio comunale, ad esclusione degli ambiti di trasformazione di espansione (individuati dal Documento di Piano e posti in esecuzione mediante piani attuativi) Serve a dare un disegno coerente della pianificazione sotto l'aspetto insediativo, tipologico e morfologico nonché a migliorare la qualità paesaggistica dell'insieme. In tale contesto disciplina le aree e gli edifici destinati a servizi per garantire l'integrazione tra le componenti del tessuto edificato, nonché di queste con il territorio rurale. Non ha termini di validità.

Il Piano dei Servizi (PdS) è lo strumento per armonizzare gli insediamenti con il sistema dei servizi, per garantire la vivibilità e la qualità urbana della comunità locale, secondo un disegno di razionale distribuzione dei servizi per qualità, fruibilità e accessibilità. Non ha termini di validità.

Il PGT quindi:
definisce uno scenario territoriale condiviso dalla comunità, la quale, anche attraverso i suoi attori locali pubblici e privati, diviene essa stessa attuatrice determina conseguentemente adeguate politiche di intervento per le varie funzioni verifica la sostenibilità ambientale e la coerenza paesaggistica delle previsioni di sviluppo dimostra la compatibilità delle politiche di intervento individuate relazionandole al quadro delle risorse economiche attivabili.

La documentazione completa del P.G.T. vigente è disponibile sul portale regionale utilizzando la seguente procedura:

  1. Aprire (cliccando sul link) PGT Web
  2. Una volta caricata la pagina fare click su accesso senza registrazione
  3. Cercare "Botticino" e fare click su "carica dati"
  4. Fare click su "PGT Vigente"
  5. Quindi su "Visualizza Documenti" (in basso)
  6. Selezionare la tipologia di documenti desiderata 

E' possibile consultare l'azzonamento del PGT vigente anche tramite la pagina interattiva dello sportello Unico Edilizia (SUED) cliccando sulla voce "Consultazione Cartografia".

E' possibile accedere al P.G.T. vigente ed alle varianti in corso dal portale Trasparenza clicca qui


Pubblicato il: 23/09/2015 - 14:13 - Aggiornato il: 23/12/2016 - 09:02